Sanita’, dai comitati del territorio nasce la “Rete regionale per la sanita’ pubblica”.

Contrasto alla 145, tutela della Sanita’ Pubblica.

Da alcune settimane diverse associazioni si stanno mobilitando contro la legge 145, protagoniste della manifestazione del 27 marzo ad Ancona sotto il palazzo della regione, tali realta’, replicano il 24 aprile quando si discuterà il testo in aula.
Alcuni rappresentanti di questi gruppi, si sono riuniti per la prima volta domenica 8 aprile a Senigallia, decidendo, di dare vita alla “Rete regionale per la sanità pubblica”, rete, che dovrà coordinare la campagna sulla 145. Il primo obbiettivo e’ quello di dotarsi di una piattaforma, e promuovere le iniziative che saranno decise anche dopo l’approvazione del testo. Il 27 a Senigallia erano sul posto il “Comitato pro ospedali pubblici della provincia di Pesaro Urbino, che a sua volta aggrega comitati e gruppi della provincia nati dopo la chiusura di alcuni ospedali (Sassocorvaro, Fossombrone Cagli, ed il depotenziamento progressivo di Pergola e Fano). Poi era presente il Forum per la sanità pubblica realtà della provincia di Ancona, che si riunisce a Senigallia, nato a dicembre con l’intento di creare un “contenitore regionale” che veda insieme i gruppi, comitati e associazioni sorti in diversi parti delle Marche in difesa della sanità pubblica, contro la sua privatizzazione. Infine tra le associazioni più autorevoli, non presente fisicamente il 27 ma pienamente dentro questa battaglia, c’è il Forum Provinciale per i Beni Comuni della Provincia di Pesaro e Urbino.
Alle realtà provinciali il compito di articolare le tematiche in ambito locale (per esempio il 27 aprile a Fano il Forum provinciale organizza un’assemblea per illustrare la 145). Naturalmente siamo all’inizio di questo percorso e già si stanno aggregando ai soggetti provinciali realtà locali che già in passato, vedi Fabriano e Chiaravalle, sono state attive su questo fronte.

 

 

Category:

Montefeltro Tv

Tags:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*